Il Borgo di Felline

Il Borgo di Felline

Felline, frazione di Alliste, è un piccolo paese che incanta per il suo centro storico. Con le sue piccole e strette stradine, con palazzi antichi di fattura rinascimentale, trasmette un’atmosfera sublime e magica.

Fra le diverse dimore signorili, si distinguono per importanza artistica, il Palazzo De Rinaldis, con annessa cappella dedicata a Sant’Oronzo, e Palazzo Trianni. Importante testimonianza di aggregazione e ritrovo della gente del posto è l’antico forno pubblico rimasto intatto.

Tappa obbligatoria per chi giunge a Felline è il maestoso Castello, risalente al XII secolo.

Fu costruito quasi interamente dai Bonsecolo e successivamente rimaneggiato da altri feudatari quali i Malaspina nel XIII secolo ed i Tolomei nel XVI secolo.  Le grandi sale del piano nobile sono interamente affrescate; tuttavia gli affreschi non sono visibili a causa della calce che li ricopre.

In origine il castello costituiva il vertice nord dell’antica cinta muraria. Oggi, all’interno, si svolgono periodicamente mostre e manifestazioni culturali.

La storia di Felline è molto più antica di quella di Alliste. Lungo la strada che da Felline porta a Torre San Giovanni vi è un’importante testimonianza delle antiche credenze pagane del territorio, di origine greco – romana, il rinomato Ninfeo, grotta sacra alle Ninfe e al Dio Pan.

I due menhir presenti, invece, costituiscono la testimonianza che il territorio fu abitato sin dall’Età del Bronzo. Moltissime sono le interpretazioni date dagli studiosi nel passato. Può essere stata abitata dai Messapi, ma non si hanno a disposizione documenti o oggetti che testimoniano la loro presenza. Presenti, invece, sono stati i Greci ed i Romani in quanto sono stati ritrovati cocci e bolli anforari che testimoniano concretamente la loro presenza.